Hai mai avuto a che fare con un nuovo cliente che utilizzava un CMS diverso da WordPress?

Io si.

Mi è capitato spesso di avere a che fare con clienti che magari utilizzavano Joomla, Drupal o altri perchè il precedente sviluppatore aveva deciso fosse la giusta scelta, oppure perchè loro stessi, improvvisati webdesigner fanatici si convincevano che altri CMS fossero megliori di WordPress.

Come da titolo, questo non è un post che sta a determinare quale sia il migliore tra tutti.

Ma se come me ami WordPress ti spiegherò semplicemente come io mi comporto, cosa spiego e illustro al mio cliente per fargli cambiare idea al riguardo.

Dimostragli che WordPress è il CMS più utilizzato, non limitarti a dirglielo e basta

L’ultimo cliente che mi ha fatto storie sul cambiare CMS mi ripeteva sempre che era una specie di “leggenda metropolitana” il fatto che Wordpress fosse il più utilizzato in assoluto.

wordpress-coppaOvviamente io sono consapevole e sicuro di quello che dico, altrimenti non lo direi di certo, ma il problema è convincere chi abbiamo davanti…

Ma come faccio a dimostrarglielo?

w3Techs.com! 

Provide the most reliable and most extensive source of information on web technology usage.

Lo scopo di questo sito è quello di fornire informazioni sull’uso di vari tipi di tecnologie sul web.

E come dimostrato nell’immagine che segue potrai vede come WordPress è il re indiscusso del web nel mondo dei CMS.

(http://w3techs.com/technologies/history_overview/content_management/all/y)

Rapporto w3Techs.com

Rapporto w3Techs.com

La CMS-community più grande al mondo a completa disposizione

WordPress è sempre in continuo sviluppo, aggiornamenti periodici lo rendono sempre più versatile e sicuro.

Con WordPress hai praticamente un team extra con migliaia di sviluppatori che lavorano per migliorare questo favoloso prodotto.

WordPress dispone inoltre del più grande database con il maggior numero di plugin disponibili:

I plugin estendono ed espandono le funzionalità di WordPress. 42.248 plugin con 1.137.737.533 download totali sono a portata di mano.

Utilizzare i temi a pagamento è il modo migliore è più sicuro sui cui costruire le fondamenta del sito web

themeforest

Ormai tutti (o quasi) lavorano su temi premium pagati massimo un centinaio di euro indifferentemente dal CMS che viene utilizzato e sicuramente tu che stai leggendo questo articolo e io che lo sto scrivendo ne facciamo entrambi uso.

Nun se piamo per culo.

La differenza tra WordPress e qualsiasi altro CMS sta nella quantità di template che il mercato offre.

WordPress è sicuramente il più gettonato, solo ThemeForest disponde più di 20mila templates di qualsiasi genere.

Ogni autore (o quasi) aggiorna constantemente il proprio tema per renderlo il più sicuro, affidabile, veloce e compatibile possibile.

Quindi il fatto di sfruttare questo vantaggio a tuo favore nel tentativo di persuadere il tuo cliente e spingerlo a cambiare CMS è più che letico.

WordPress è il modo migliore per scalare la SERP di Google

Ovviamente non può mancare la classica frase: “Mi raccomando il mio sito dev’essere 1° su Google”.

Dì la verità, ma quanto la fanno facile loro?

Piano piano, chi ha o deve realizzare un sito web, si sta rendendo sempre più conto di quando sia fondamentale e importante farsi trovare su google.

Il miglior modo di affrontare questo percorso è quello di utilizzare un CMS che ti metta nella condizione di poter lavorare al meglio.

Spiega che WordPress è stato concepito per essere un blog e che quindi fin dai primi anni di vita la sua funzione è stata quella di “piacere a Google” il più possibile.

Inoltre, dispone di tantissimi validi plugin come Yoast che ti permettono di svolgere le più complesse operazioni di ottimizzazione.

WordPress è facile da usare

Sicuramente per te è scontata come cosa, ma per il tuo cliente no.

Se ne hai modo, mostragli subito quant’è facile utilizzare WordPress, mostragli il pannello di controllo: guidalo rapidamente nelle semplici operazioni di modifica di un testo e inserimento di una foto spiegando che si effettuano come se si stesse utilizzando un programma.

nerd_wired

Nerd – Wired.com

Tranquillizzalo e fagli prendere confidenza il più possibile.

Fagli capire che la semplicità d’uso di questo CMS è uno dei suoi punti di forza.

WordPress è metamorfico

Spesso, inesperti del settore, credono che per realizzare il proprio progetto la miglior cosa sia scriverlo da 0 non essendo a conoscenza che con WordPress si può realizzare qualsiasi cosa.

Dal semplice blog al più complesso sito per tours operators.

Essendo così tanto diffuso, le probabilità di trovare uno sviluppatore che possa realizzare un progetto adatto alle sue esigenze sono sicuramente maggiori rispetto ad altri CMS.

Grazie alla semplicità e alla versatilità di WordPress, grandissime realtà nel mondo del web lo hanno scelto come protagonista del loro immenso progetto.

Siti che non immagineresti mai utilizzano WordPress:

  • CNN
  • Ups
  • The Rolling Stones
  • Katy Perry
  • Samsung
  • Time

E tanti altri…

Che succede se in futuro il rapporto con il tuo cliente finisce?

I più premurosi si preoccupano di questo.

Alcune persone che non hanno intenzione di prendere per mano e gestire il sito, si trattasse anche di semplici operazioni, si preoccupando del fatto che se il rapporto con te dovesse finire per qualsiasi motivo, non debba spendere soldi per rifare per un’eventuale difficoltà nel trovare qualcun’altro che sappia lavorare con WordPress.

Bèh, è giusto che si preoccupi, così fosse povero cliente, che sfiga.

Ritornando al fatto che WordPress è il CMS più diffuso, non sarà difficile trovare qualcuno in grado di lavorarci su.

In quanto ci lavora quotidianamente, saprà sicuramente effettuare le operazioni di base.

Per quanto riguarda le modifiche grafiche e strutturali del sito, spiegagli che i temi premium vengono venduti con documentazione ben dettagliata e che basta leggere 10 minuti per capire com’è strutturato il sito, come effettuare importanti aggiornamenti e modifiche nel caso fossero necessarie.

Voglio dirti una cosa, noterai che nomino spesso i temi premium e che dò troppe informazioni al riguardo ai miei clienti.

Presto pubblicherò un’articolo dove affronterò un’argomento molto delicato: Perchè i Web Designer che usano templates premium vengono così tanto screditati?

Iscriviti alla newsletter, sono sicuro potrebbe interessarti anche perchè affronterò questo argomento così delicato in modo molto particolare e diverso rispetto a chiunque altro.

Migliaia di guide sul web pronte a risolvere i tuoi problemi

Siamo in tanti, davvero tanti i blogger che stanno in questo momento, mentre tu leggi questo articolo, scrivendo una nuova guida o aggiornandone qualcun’altra.

Ormai l’obiettivo di ogni Web Designer, Web Marketer o chiunque sia che detiene un blog, non và più alla ricerca della più sconosciuta soluzione o sconosciuto super fenomenale plugin per avere qualcosa che altri magari non hanno.

Ma cercano di divulgarlo il più possibile per promuovere qualcosa che nessuno conosce ancora ed essere così un punto di riferimento su quell’argomento.

Quindi è più che facile riuscire a trovare soluzioni a piccoli o grandi problemi che possono saltar fuori in futuro, GRATUITAMENTE, senza dover pagare un’esperto (sviluppatore super certificato) per risolvere il problema.

Meglio dare un centinaio di euro te per risolvere il problema che diverse centinaia di euro qualcun’altro non credi?

Conclusione

Questo articolo non è stato chissà quanto lungo, ma sono dell’idea che se seguirai questi pochi e semplici consigli, potrai sicuramente ottenere quello che vuoi: convincere il tuo cliente a cambiare CMS.

Ti invito a condividere questo articolo se hai trovato i miei consigli utili. Iscriviti alla mia newsletter per non perderti i prossimi post ma sopratutto quello che affronterà l’argomento tanto discusso: Perchè i Web Designer che usano templates premium vengono così tanto screditati?

Elias Ripari

read more

Pin It on Pinterest

Share This