Sicuramente stare seduto qui a parlare del top blogger del momento non credo sia il miglior modo per espandere il mio di blog (ahahaha) ma tante volte mi sono soffermato a riflettere su diversi aspetti del successo di Dario Vignali:

  • dal come è diventato così seguito
  • l’effetto che ha avuto su tutti i suoi lettori

Per quanto riguarda il primo punto, non starò qui a giudicare il suo metodo per raggiungere grandi risultati, anche perchè io sono dell’idea che qualsiasi strategia è valida per poter raggiungere il proprio obiettivo.

Ammetto anche che lo seguo molto, non dico che mi precipito a leggere i suoi articoli ma se ho tempo li leggo volentieri, presto molta attenzione a quello che scrive e a cosa i suoi lettori commentano, studio anche i suoi metodi ma fino ad ora non ho messo quasi niente in pratica seguendo i suoi suggerimenti alla lettera come invece fanno in tanti.

Ecco, su quest’ultima parte di frase, del paragrafo precedente, si concentra il mio articolo.

Sei giustificato se sei nuovo nel mondo del web

Si.

Sei giustificato.

Un pò come a scuola, quando magari cambiavi ambiente e totalmente indirizzo scolastico, passando dal linguistico ad un turistico aziendale.

Ovviamente in alcune materie potresti avere molte lacune, professori e compagni, potrebbero avere un occhio di riguardo nei tuoi confronti. Docenti che ti aiutano, compagni che non ti sfottono se tante volte non capisci di cosa stanno parlando.

L’esempio è solamente esplicativo e non centra niente con il pensiero che sto per esprimere.

Prendiamo l’esempio di un ragazzo che essendo appassionato di un’argomento in particolare, qualunque esso sia, scalpita all’idea di aprire un blog e condividere tutto quello che sa.

Non essendo esperto in ambito informatico, decide di fare qualche ricerca e quindi inciampa sul sito di Dario.

Guide complete. Testi chiari ed esaustivi. Tools per poter lavorare in completa autonomia.

Segue il consiglio di Dario e acquista il dominio su SiteGround, poi passa al template e si fionda su Studio Press perchè Genesis Framework è il migliore. Lo dice Dario, nulla in contrario su questo.

Continua a seguire le sue guide, segue alla lettera quanto dicono e raggiunge il successo sperato (qualunque esso sia).

Grande!

Nessun dubbio su questo.

Come risultato, abbiamo il 90% di probabilità che il sito del nostro amico sarà una fotocopia grafica del sito di Mr. Dario Vignali, ma con contenuti diversi.

Ok! i contenuti sono diversi, almeno questo…

Allora tu che stai leggendo questo articolo, ti chiederai che cazzo c’è di sbagliato in tutto questo?

In tutto questo niente, ma continua a leggere.

Tu esperto di sto cazzo ma perchè il tuo sito è la brutta copia di Mr. Dario Vignali?

walking-dead_imm

Sei arrivato fin qui e ti chiederai perchè tutto questo accanimento.

No.

Nessun accanimento in assoluto.

Mi chiedo solo perchè 8 blog su 10 sono la fotocopia identica di quello di Dario:

  • Stesso Hosting (che c’è di male?)
  • Stesso Framework (che c’è di male?)

Ma poi i più attenti potrebbero notare:

  • Stessi articoli, identici
  • Stesse tematiche
  • Stesso identico tema spiaccicato
  • Stesso metodo di scrittura
  • Stesse pagine
  • Stessi tools
  • Stessi articoli a scopo di lucro (affiliate links)
  • Stessi stessi (uh..?)

Ok praticamente sono delle FOTTUTE FOTOCOPIE.

Fino a qualche tempo fa Dario aveva ancora qualche parte del tema non tradotto dall’inglese all’italiano.

Copiavano anche quello!

Perchè tanti contenuti uguali? Cosa c’è di tuo nel tuo blog? Solo l’olio di gomito?

Mi chiedevo se per te leggere tutti gli articoli nell’archivio di Dario, comprare un libro sul inboauhdgua#ç§!? marketing (…) leggerlo tutto di un fiato e riportare tutto quello che hai appreso, ti rende esperto del settore?

Da esperto dovresti anche sapere che serve originalità, che serve anche un pizzico di tuo e serve anche esperienza.

Comprendi?

Originalità, creatività, umiltà nel proprio lavoro

creativita_cervello

Lo scopo di questo articolo è quello di dimostrare a tutti quei montati che si credono esperti con poco, che con il semplice riportare sempre e solo quello che leggono non si diventa esperti.

Cosa penseranno tutte quelle persone che consultano i blog su un determinato argomento e notano la somiglianza tra tutti?

Qui a Roma direbbero: “ma che se sò messi d’accordo questi?

Non voglio prendere come esempio il mio, perchè sarebbe davvero troppo scontato dire che ho articoli: si che parlano di argomenti simili ma con contenuti unici (anche se è vero 😀 ), completamente miei o riportati a scopo informativo (puntualmente precisato).

Quindi prenderò come esempio un collega di Dario Vignali, qualcuno che furbamente gli ha salvato il culo.

Sto parlando del blog viveredirete.com e del suo creatore Mazza il Pirata.

Menzionandolo gli sto anche regalando un bel link, eh Mazza!?

Il nostro amico pirata ha un blog graficamente molto simile a quello di Dario Vignali.

Ma lo ha reso “suo” in tutti gli altri aspetti.

Vignette personalizzate

Mazza inserisce nell’immagine in evidenza, delle vignette divertenti e simpatiche da lui stesso create (credo), con cui cerca di racchiudere in un immagine il senso dell’articolo.

Idea originale.

Contenuti professionali

Come spiega, avendo tanti anni di esperienza nel mondo della black hat seo, vanta quindi, la nomina di esperto. Ecco, da qui nascono i suoi articoli unici pieni di originalità.

Linguaggio

Secondo me è il pezzo forte del suo blog.

Il suo linguaggio è unico, simpatico, frizzante e coinvolgente. Sicuramente rende più scorrevole la lettura con qualche risata quà e là che ti tiene incollato lasciando una gran bella impressione.

Infine

Molto apprezzato, il lavoro del pirata.

Ha creato un blog unico nel suo genere sfruttando i consigli e le tecniche di Dario Vignali.

Questo è lo spirito di un vero esperto, la volontà e lo sforzo di spremere il proprio cervello nel tentativo di non cadere nella banalità.

Conclusione

Mi vorrai sicuramente dire che lo scopo di questo post è quello di bacchettare tutti quelli che scopiazzano a destra e a sinistra.

Probabile. Oppure volevo soltanto chiedere a Dario Vignali:

Carissimo, cosa pensi tu di tutti quelli che ispirandosi a te copiano per filo e per segno i tuoi metodi, i tuoi articoli, o quant’altro senza aggiungere qualcosa di loro ad essi? senza cercare di migliorarli se ci sono le possibilità? Ma si limitano a “rubare” le tue condivisioni con l’unico scopo di guadagnarci in un modo o nell’altro?

Dario sto parlando praticamente con te ora, lo scopo di questo articolo e sapere tu cosa ne pensi al riguardo e se hai mai fatto caso a questo, o forse, è anche uno di questi i motivi che ti ha spinto a personalizzare il tuo sito per renderlo ancora più unico?

Se così fosse, cosa consigli a chi si comporta in questo modo?Jim Carrey

Oh e mi raccomando, se ti è piaciuto il mio articolo… iscriviti alla mia newsletter! 😀

 

 

Elias Ripari

read more

Pin It on Pinterest

Share This